Sui passi di Niccolò da Uzzano – itinerario 2 di Greve

Il percorso parte dalla famosa piazza triangolare del mercatale di Greve, di origine medievale e circondata da tipici porticati e terrazze fiorite. Qui è possibile vedere il monumento dedicato al navigatore grevigiano Giovanni da Verrazzano, scopritore della Baia di Hudson e l’opera “Torso alato” dell’artista Igor Mitoraj. Merita una visita anche la chiesa di S.Croce che conserva alcune opere artistiche di valore.

Il sentiero è parte dell’antica viabilità che collegava Greve con la Valle di Cintoia particolarmente importante in epoca medievale. Lungo il percorso si possono ammirare il castello alto medievale della famiglia da Uzzano e il borgo delle Convertoie. Quest’ultimo in antichità era detto RipoMortoia, dalla rupe utilizzata per giustiziare i detenuti, con l’avvento dei Lorena e il cambio di funzione il nome divenne Convertoie.

L’ultimo tratto segue il percorso stradale della vecchia viabilità verso il Valdarno. Facendo ritorno a Greve passerete davanti alla statua del “Gallo” eseguita dallo scultore Bino Bini che ricorda l’unione e la collaborazione tra i comuni del Chianti Classico.