Giovedì 6 maggio 2021 ore 21:00 una serata per conoscere la Montagnaterapia 

Giovedì 6/5/2021 ore 21:00  Montagnaterapia:

Voce del verbo andare; La strada la scopri mentre sei in cammino

Una particolare e significativa esperienza al servizio della riabilitazione psicofisica della salute e del benessere in generale. Ne parleremo con operatori socio sanitari  AUSL Toscana Centro e esperti CAI. L’impegno del CAI Firenze nell’accompagnamento in ambiente montano di persone con disabilità varie da quelle fisiche a quelle psichiche ai percorsi di riabilitazione del Ser-D già da molti anni, hanno contribuito a dare un ulteriore chiave di lettura dell’importanza della montagna nella sua interezza e complessità.

Che cos’è la Montagnaterapia?

É un approccio a carattere terapeutico-riabilitativo e/o socio-educativo, finalizzato alla prevenzione, alla cura ed alla riabilitazione degli individui portatori di differenti problematiche, psichiatriche, fisiche, emotive e cognitive. Essa ha l’obbiettivo di migliorare la salute globale della persona affetta da questo tipo di patologie… La cima di una montagna da sempre rappresenta metaforicamente il successo, il raggiungimento di un obbiettivo, un punto di arrivo ma anche la fatica, la sofferenza e il sacrificio per raggiungerla. Sembra incredibile che un ambiente così duro e privo di comodità come la montagna possa essere sfruttato con i dovuti accorgimenti ai fini terapeutici per migliorare la qualità della vita anche delle persone più deboli o problematiche. Ma forse è proprio in questo contrasto che bisogna leggere questo particolare approccio di vivere la montagna: molto spesso ogni cambiamento in meglio richiede fatica, impegno e dedizione e la montagna da questo punto di vista è un’ottima palestra per allenarsi a tener duro e a non mollare di fronte alle difficoltà della vita.

Con Caterina Borrello, Francesco Del Perugia, Aldo Terreni, Eleonora Bettini e Paolo Cecere.

A cura del Gruppo CAI Firenze Montagna per tutti – Montagnaterapia.

 

Una serata da non perdere!