Le sottosezioni del Cai Firenze

Il CAI di Firenze è articolato in cinque sottosezioni.

SOTTOSEZIONE DI SCANDICCI

  • Indirizzo: Via Pisana 36/B (interno), 50018 – Scandicci (FI)
  • Orari: Mercoledì, dalle ore 18:00 alle ore 19:30, Giovedì dalle ore 21:15 alle ore 22:45
  • Tel: 3209098602
  • Email: scandicci@caifirenze.it
  • Reggente: Paolo Brandani

La Sottosezione CAI di Scandicci organizza attività di vario tipo in montagna ed in ambiente naturale in genere, dedicate a tutti coloro che vogliono conoscere e frequentare l’ambiente montano con la necessaria sicurezza in compagnia di amici. Il programma, aperto a soci del CAI e non soci, prevede escursioni di varie difficoltà, serate a tema su argomenti vari inerenti la sicurezza, l’ambiente, le tecniche, la storia e la cultura dell’ambiente montano. Le escursioni si svolgono sia sulle montagne della Toscana che in Appennino e sulle Alpi.

SOTTOSEZIONE CARIFI – CASSA DI RISPARMIO DI FIRENZE

  • Indirizzo: c/o Caricentro, Via G. Dalla Chiesa, 13 – 50136 Firenze
  • Orari: su appuntamento
  • Tel: 055 652721
  • Email: caifi.crf@gmail.com
  • Reggente: Stefano Fivizzoli

La Sottosezione CAI Cassa di Risparmio di Firenze fu fondata nel 1952 da un gruppo di amici e dipendenti dell’Istituto di Credito fiorentino. Da allora svolgiamo un’attività ricca ed articolata di manifestazioni escursionistiche e sociali.
Le nostre uscite sono rivolte a tutti coloro che amano la natura, anche a chi non è socio.
La sottosezione opera da più di sessant’anni organizzando le escursioni in ambiente naturale, dai monti al mare, avendo come obbiettivo la cultura del rispetto e della conoscenza dei luoghi visitati, e graduando le difficoltà in modo da rendere le escursioni  fruibili da tutti.
Iscrivendoti e partecipando alle nostre escursioni 2016 avrai modo di vivere la natura della Toscana, dalle dolci colline alle Apuane, ma avrai anche la possibilità di arricchirti dei paesaggi delle Alpi, con attività invernali e trekking estivi. Andremo in Costa Azzurra ed alle Canarie ed in tanti altri luoghi. Scrivici per iscriverti alla mailing list e ricevere il dettaglio delle gite in corso  d’anno.

SOTTOSEZIONE DI PONTASSIEVE ROMANO PINI

  • Indirizzo: Via Ghiberti 165, 50065 – Pontassieve (FI)
  • Orari: la sede è aperta solo su appuntamento
  • Tel: 3389716730 (dalle 19,00 alle 21,00)
  • Email: info@caipontassieve.it
  • Reggente: Daniele Goretti Innocenti

La nostra sottosezione opera da oltre 20 anni sul territorio di Pontassieve. Oltre alla normale attività escursionistica, gestiamo una ricca rete sentieristica, con eccellenze come la zona ANPIL di santa Brigida, famosa per il cisto laurino e le burraie, e la zona delle foreste casentinesi dove curiamo diversi sentieri sia dentro che fuori dal parco. Gestiamo inoltre una piccola palestra di arrampicata

SOTTOSEZIONE DI STIA

  • Indirizzo: c/o Rifugio La Calla, Passo della Calla, 1 – 52017 Stia (AR)
  • Orari: su appuntamento
  • Tel: 333 5441554
  • Email: rifugiocaicalla@gmail.com
  • Reggente: Marcello Lisi

La sottosezione di Stia “Pier Luigi della Bordella”, oltre alle uscite programmate di trekking, gestisce una parete indoor di arrampicata costruita dalla sottosezione all’interno della palestra comunale di Pratovecchio Stia (AR), aperta lunedì e mercoledì dalle 21.30 alle 23.30 e il venerdì dalle 18.00 alle 20.00. La palestra è gestita insieme al gruppo “Amici della Montagna” (interno alla nostra sottosezione). Come Sottosezione, inoltre, gestiamo la Capanna Sociale “Paolo Brilli” della Calla (Referente Marcello Lisi, 333-5441554), e la Capanna Sociale “Onorio Mellini” dei Fangacci di Camaldoli (Referente Marco Benucci, 340-5342401)

SOTTOSEZIONE FONDAZIONE LAVORATORI OFFICINE GALILEO

  • Email: stefanotucci.flog@alice.it 
  • Reggente: Stefano Tucci

La sottosezione nasce nel 1946 grazie ad alcuni soci del CAI Firenze dipendenti delle Officine Galileo. Negli anni sono state organizzate gite dapprima sulle colline fiorentine, poi sull’Appennino e sulle Dolomiti. Sono i soci della SS FLOG ad aver deposto alle sorgenti dell’Arno nel 1954 la famosa lapide che richiama i versi di Dante a proposito del “fiumicel che nasce in Falterona”