Una giornata particolare nella palestra CAI di arrampicata a Mandelaforum di Firenze con i nostri amici portatori di disabilità, vedenti, ipovedenti e sordi dove  l’arrampicata diventa uno stimolo per la ricerca di soddisfazioni altrimenti negate.  Arrampicare è troppo bello perché sia limitato solo a pochi. L’arrampicata sportiva è infatti un attività che privilegia il tatto e gli aspetti sensoriali a quelli visivi, questo anche per chi pratica questa disciplina senza disabilità. Per questi motivi l’arrampicata può essere uno splendido modo di scoprire la montagna e vivere lo sport per diversamente abili, ipovedenti e non vedenti,

In collaborazione con la Scuola di Alpinismo “Tita Piaz” e il Gruppo “Montagna per tutti”

scarica il volantino