I giovani del CAI di Firenze

Accompagnatori di Alpinismo Giovanile

  • AAG Alessandro Barucci (referente Gruppo AG)
  • AAG Alessandro Cidronali (Direttore del Corso AG)
  • AAG Neri Malesci
  • ASAG Cecilia Paoli
  • Op. Sez. AG Fabio Azzaroli
  • Op. Sez. AG Matteo Innesti
  • Op. Sez. AG Valentina Scheggi
  • Op. Sez. AG Andrea Tozzi
  • ANEAG Remo Romei (in quiescenza)

momenti di AG

Programma 2019

Come ogni anno il CAI Firenze organizza attività in montagna specificamente destinate a ragazzi e ragazze dagli 8 ai 17 anni compiuti, seguiti da Accompagnatori di Alpinismo Giovanile titolati dal Club Alpino Italiano ed operatori sezionali. La scelta di operare attraverso un Corso programmato è dettata dall’esigenza di instaurare un rapporto duraturo con i ragazzi, possibilmente ripetuto negli anni, per ottimizzare l’efficacia del Progetto Educativo dell’Alpinismo Giovanile. Le uscite sono programmate sia per principianti, sia per coloro che, già abituati all’ambiente montano, vogliono sperimentare qualcosa di nuovo ed affascinante, sempre in completa sicurezza. Le attività saranno quindi differenziate a seconda dell’età e delle capacità del singolo. L’attrezzatura tecnica, ove richiesta, sarà fornita dalla Commissione.
Per maggiori informazioni visitate la nostra pagina web.


Calendario del Corso di Alpinismo Giovanile del 2019

  • 23-24 febbraio: Escursione in ambiente invernale: Lago Santo Modenese. Rifugio autogestito.
  • 7 aprile: Orientamento e cartografia: luogo da definire. Collabora Gruppo Juniores Pane & Vette
  • 19 maggio: Giochi di arrampicata in falesia: luogo da definire.
  • 15-16 giugno: Escursione in Appennino. Rifugio autogestito. Evento intersezionale.
  • 7-8 settembre: Naturalmente Insieme: manifestazione con bivacco e giochi notturni, gara di  orienteering ed innumerevoli attività propedeutiche. Parco del Carnè. Evento intersezionale.

Altre attività esterne al corso:

  • 23 marzo: Cultura di Montagna: “Storia di una ciaspola riemersa dai ghiacci”. Incontro con l’autore. Sabato pomeriggio. Cena autogestita. Aperta a tutti. Sede CAI Firenze.
  • 6 ottobre: Escursione Alpe Tre Potenze. Aperta a tutti. Organizza Sottosezione Scandicci.
  • 30 nov -1 dic: Festa degli auguri. Aperta a tutti. Rifugio autogestito

Alpinismo giovanile

La finalità dell’Alpinismo Giovanile consiste nell’utilizzo delle formidabili opportunità che l’ambiente montano mette a disposizione per contribuire alla crescita fisica, umana e culturale dei nostri Ragazzi.

Per conseguire tale scopo il Club Alpino Italiano ha sviluppato il Progetto Educativo per l’Alpinismo Giovanile; questo ha le seguenti componenti:

  • Il Giovane: il protagonista delle attività
  • L’Accompagnatore: lo strumento
  • Il Gruppo: il campo di azione, le cui dinamiche orientano il Giovane a relazioni autentiche ed un genuino contatto con la natura
  • L’Attività: escursionismo di montagna in ogni ambiente ed attraverso tutte le discipline CAI
  • Il Metodo: attività divertenti secondo le regole dell’imparare facendo

Trattandosi di una proposta orientata al percorso di crescita del Giovane, la frequentazione dei Corsi di Alpinismo Giovanile si articola preferibilmente in più anni, durante i quali vengono praticate tutte le discipline contemplate dallo Statuto del Club Alpino Italiano: quindi oltre a muoversi con sicurezza nell’ambiente montano sui sentieri, i ragazzi imparano i rudimenti dell’arrampicata, l’uso dei vari materiali e delle tecniche su roccia e neve e, per i più grandi, su ghiacciaio, sempre seguiti e formati dagli Accompagnatori di Alpinismo Giovanile che compongono la Commissione Sezionale di Alpinismo Giovanile, appositamente preparati dagli Organi Centrali del C.A.I. sia su piano tecnico che su quello didattico e pedagogico.

Oltre alla parte, per così dire, “fisica” dell’attività, particolare importanza rivestono altri due aspetti, fondamentali sia per l’andare in montagna in sicurezza, sia per la formazione umana dei ragazzi: da un lato l’apprendimento di materie necessarie all’alpinismo, come cartografia ed orientamento, la conoscenza dell’ambiente sia naturale che antropico della montagna, meteorologia, fisiologia ed alimentazione; dall’altro lato è incoraggiata e sollecitata la relazione di gruppo attraverso giochi, sia individuali che di squadra, affinché i ragazzi imparino il rispetto reciproco, il piacere dello stare insieme, la sollecitudine verso il compagno di avventura, il rispetto delle regole, la lealtà.

Ricordi di Vette dell’ AG……

L’Alpinismo Giovanile è una struttura del Club Alpino Italiano la cui missione consiste nello sviluppo di un percorso di crescita di Ragazzi di età compresa tra i 9 e i 18 anni e adotta la Montagna come fonte di spunti formativi. Nell’ambito di un disegno di rafforzamento dell’organico della Commissione di Alpinismo Giovanile del CAI-Firenze,  stiamo valutando le disponibilità dei Soci ad intraprendere un percorso formativo per la figura di Accompagnatore di AG. Puoi trovare tutte le informazioni sulle attività di AG qui.

Se hai la motivazione per metterti in gioco con i Ragazzi, contattaci all’indirizzo alpinismogiovanile@caifirenze.it Individueremo assieme il tuo coinvolgimento nelle attività dell’AG.